L’ANCI dà voce e dignità

diritti alle disabilità
04/02/2016

L’AIC sponsorizza L’ANCI, la nuova nata per la tutela dei diritti alle disabilità, perché combattere insieme sul territorio per preservare i propri diritti fondamentali è un obbligo morale che la nostra associazione ha sempre perseguito, con questa iniziativa ci abilitiamo in un settore dove bisogna dare voce a chi non ne ha.

Fonte: www.aicnazionale.com

Esenzione Imu per i terreni agricoli

04/02/2016

L’ultima Legge di Stabilità ha confermato che a partire dal 1° gennaio 2016 i terreni agricoli sono esenti dal pagamento dell’Imu, la tassa contro cui le associazioni degli agricoltori hanno tanto lottato.

Secondo la nuova legge, i terreni agricoli posseduti e condotti da CD e IAP iscritti nella previdenza agricola, indipendentemente dalla loro ubicazione, sono esenti dall’Imu.

Dal 2016 sono esenti da Imu, indipendentemente dai soggetti che li possiedono e/o li conducono, anche i terreni agricoli delle aree montane o di collina delimitate ai sensi articolo 15 della legge n. 984/77.

Altri terreni agricoli esenti da Imu sono quelli ubicati nei comuni delle isole minori e quelli a immutabile destinazione agro-silvo-pastorale a proprietà collettiva indivisibile e inusucapibile.

Fonte: www.aicnazionale.com

Agricoltori

Nel giro di vent’anni gli operai sono diventati impiegati. Il problema sono i figli degli impiegati, cui era stata promessa la luna di un lavoro creativo, senza cravatte, gerarchie, noia. E che, complice la crisi economica, si sono ritrovati, molto più prosaicamente, senza un lavoro. Molti di loro ancora non si sono rassegnati a cercare il loro personale eldorado nella giungla del terziario avanzato. Altri, invece, sono tornati al punto di partenza, ai campi e alla terra: nel 2014, le iscrizioni ai dipartimenti di agraria in tutta Italia sono aumentate del 40% circa.

Continua...

Earth Day

20/11/2015

Sono 7 le eco-piaghe, le ferite ecologiche, con cui la Terra convive e ha celebrato la quarantesima Giornata mondiale a lei dedicata, il 22 aprile 2010.

Ecco allora la situazione delle ‘emergenze’ aperte che fanno sanguinare il Pianeta blu: – CLIMA: Il riscaldamento globale, effetto principale dei cambiamenti climatici, continua a salire: dopo il vertice Onu a Copenaghen, l’obiettivo è di non superare i due gradi di aumento medio a livello globale.

Con un aumento della temperatura di 3 gradi, tra i 2 e i 3 miliardi di persone saranno colpite da siccità, diminuirà la produzione agricola alle basse latitudini, ci sarà una pressione elevata sui servizi sanitari.

Per i Paesi in Via di sviluppo, dove avvengono il 94% dei disastri naturali, “l’impatto è drammatico”… (continua nel PDF: DOWNLOAD: Earth Day).

Fonte: www.aicnazionale.com
Torna su